Pubblicato da: bresciain | 12/04/2010

BresciaIn Atelier: l’artista Giuseppe Rivedossi presenta se stesso e la sua arte

Una serata nell’atelier di Giuseppe Rivadossi

“Fin dai primi anni della mia attività ho tralasciato ogni superficiale ornamento per mirare all’essenzialità della struttura, riscoprendo così gli aspetti fondamentali del costruire. Tutto il costruire con coerenza e piacere diventa linguaggio, comunicazione vera e felice.”

Giuseppe Rivadossi

Un grande debutto per il Presenta Te Stesso di Brescia In: nel prossimo evento ci presenterà la sua attività o la sua passione e arte Giuseppe Rivadossi.

Al termine ci sarà il nostro consueto momento di networking.

Ereditato l’interesse per l’arte dal padre Clemente, Rivadossi inizia ufficialmente la sua carriera artistica negli anni sessanta, avvicinandosi alla studio della scultura in legno, della terracotta e della lavorazione del bronzo, da subito si interessa dello spazio domestico che diventerà poi uno dei temi chiave di tutta la sua opera.

Negli anni settanta, grazie all’attenzione di amici come Francesca Amadio e di importanti galleristi come Renato Cardazzo, Elio Palmisano e Alfredo Paglione, comincia la sua stagione espositiva come scultore che lo vedrà esporre in diversi appuntamenti artistici nazionali e internazionali come alla Triennale di Milano (1974), alla Biennale di Mentone (1976), alla Rotonda della Besana (1980), al Palazzo del Ridotto di Cesena (1996) e alla Galleria d’arte moderna Palazzo Forti di Verona (2005), al Moma di New York, nella Basilica di Sant’Ambriogio, Casa d’aste Rubinacci e Galleria Aedes a Roma, Fiera Contemporanea a Forlì, …

Del lavoro e della poetica di Giuseppe Rivadossi hanno scritto fra gli altri: Giovanni Testori, Vittorio Sgarbi, Roberto Tassi, Gianfranco Bruno, Marco Vallora, Ermanno Olmi, Giorgio Cortenova, Piercarlo Santini, Mario Botta, Philippe Daverio, Domenico Montalto.

L’atelier GUSEPPE RIVADOSSI prende il nome dal suo fondatore, che oggi dirige il laboratorio con i figli Emanuele e Clemente. Il legno è la materia prima in tutte le opere e viene usato nel rispetto massimo delle sue caratteristiche. Le principali tecniche utilizzate sono l’assemblaggio per incastri e la lavorazione a scavo da blocco.

Le sculture d’interni di GIUSEPPE RIVADOSSI nascono da un’interpretazione delle esigenze dell’uomo e sono concepite per portare una dimensione poetica nello spazio quotidiano e per riscoprire la bellezza della vita. Alla base di ogni opera c’è un incessante studio del passato e la convinzione che le radici della creatività risiedano nell’arte primitiva.

Le opere sono sviluppate secondo un insieme di immagini archetipe, come la linea orizzontale, l’arco del cielo, la verticalità della persona e la maternità. Le forme delle opere di GIUSEPPE RIVADOSSI sono quelle della natura, ripensate, smontate, ricomposte.

Save the date

Non mancare all’appuntamento prenotati su http://rivadoss-2010.eventbrite.com:

venerdì 23 aprile 2010 ore 20

Via Borano 25, traversa IV
25075 Nave (BS)

Costo indicativo (compreso di rinfresco: 20 €)

Per ulteriori informazioni: http://www.giusepperivadossi.net


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: